Channeling: Lettura dei Registri Akashici

FACILITAZIONE IN COMUNICAZIONE INTERIORE

Al ritmo del nostro cuore pulsante di vita, noi cerchiamo di accordarci, poiché il cuore è il diapason celeste della nostra evoluzione terreste.

Cuore, sanctum celeste, rifugio per le nostre preghiere e meditazioni, sede della nostra Divina essenza. Il centro del mondo, del nostro mondo.

Il Channeling proposto è l’ascolto di questa dimensione interiore d’amore e di purezza, è la lettura dell’attuale piano di coscienza, dove tutto è, con semplicità e chiarezza: L’ASSOLUTO IN TE….

Scivolando lungo le vie dell’ascolto vieni rieducato ad ascoltare te stesso, a capire che i tuoi limiti sono pietre grezze da poter trasformare in diamante… Osservando ed ascoltando te stesso, la tua vita, ritornando in te, ti accorgi che la tua coscienza addormentata è chiamata a poter rifiorire ad ogni tuo sorriso, ad ogni tua accettazione di ciò che è.

La consapevolezza arriva come un fiume in piena … stravolgendo ogni pensiero disarmonico, spostando l’ego nei confini che gli appartiene.

L’IO SONO, la tua Coscienza Divina può finalmente manifestarsi attraverso il tuo desiderio di comprensione, compassione, amore per te e per tutto quello che ti circonda, è finalmente, l’unione tanto desiderata tra mente e cuore, la riconciliazione “tra te e te”. Coscienza Divina con la quale sei sempre in contatto attraverso la tua intuizione, le tue sensazione e percezioni che attraversano il tuo corpo fisico: sacra porta verso la tua Essenza.

Non ribellarti alla vita, accettala tutta, spalancando le braccia al sole, al vento, percependo ogni piccola scintilla di prana/energia Divina vibrare in ogni singola cellula del tuo essere!

Le domande che formulerai durante l’incontro avranno l’effetto di chiarire ogni tuo dubbio, di sciogliere le tue aspettative, di richiamare la tua attenzione sui tuoi semplici errori d’amore … e magari di curare le more inflitte alla tua anima lungo le strade del tempo.

Ecco alcuni suggerimenti per la vostra introspezione

  • Qual è il mio compito di vita nel momento presente?
  • Qual è la radice profonda del mio dolore o disturbo psichico o fisico nel momento presente?
  • Come potere rimediare, con quale atteggiamento o lavoro su di me posso superare questa crisi?
  • Perché certe dinamiche o situazioni si stanno manifestando nella mia vita?
  • Qual’è la comprensione della situazione che sto vivendo ora?
  • Che cosa posso fare per migliorare la mia evoluzione sulla terra, per la mia salute/il mio fisico?
  • Perché mi è successo questo (…) e cosa devo apprendere?
  • Come posso guarire da questa cosa?
  • Come posso perdonare una persona che mi ha fatto tanto soffrire?
  • Cosa posso aiutare quella persona…?
  • Cosa posso fare per superare il mio dolore riguardo ad una determinata situazione?
  • Come posso interpretare e superare i blocchi che stanno fermando la mia evoluzione?
  • C’è una relazione Karmica con quella persona?

L’incontro con la tua coscienza Divina, E’ la percezione del tuo Essere, della tua esistenza, attraverso un altro punto di vista, di riferimento, dall’alto della tua montagna interiore.

Non è la previsione del futuro o il contatto con persone defunte.

L’IO SONO in te si scioglie in questo magnifico abbraccio d’amore e compassione, che è il tuo desiderio di responsabilizzarti in questo mondo, in questa terra, di prendere in mano la tua capacità di guarire evolvendo, trascendendo ogni dolore, incomprensione, rifiuto della vita … e cosi, ti riposizioni nel flusso dell’esistenza, a tuo ritmo, nel magnifico momento presente.

Dall’Istinto all’Intuizione

“L’Intelligenza cosmica ha dato a tutte le creature viventi, e
soprattutto agli animali, un istinto che le spinge a trovare
delle soluzioni ai loro problemi, dei rimedi ai loro mali. Un
animale malato, per esempio, trova istintivamente la pianta che
lo guarirà, e in numerose circostanze questo istinto, dato loro
dalla Natura, viene in aiuto anche agli esseri umani. Ma
l’istinto non basta: esso è un impulso cieco che appartiene al
campo del subconscio, e sta all’uomo illuminarlo, renderlo
cosciente. L’istinto è già una sorta di intuizione, manifestata
però nelle regioni inferiori, mentre invece la vera intuizione
appartiene al campo dell’anima e dello spirito.
L’istinto e l’intuizione presentano dunque grandi similitudini;
si tratta quasi della stessa facoltà, ma manifestata in due
regioni diverse. Per trovare la pianta che lo guarirà, l’animale
possiede un fiuto che non ha alcun rapporto con l’intelligenza,
con la coscienza. Invece, nell’essere evoluto tutto è cosciente:
la sua intuizione è un sapere.”

Omraam Mikhaël Aïvanhov